I consigli sul tennis di giovedì: in campo Federer e Djokovic

A due settimane dagli US Open, i vari tennisti del circuito mondiale sono pronti a misurarsi sul cemento di Cincinnati: ecco i consigli per le scommesse di quest'oggi

I migliori giocatori al mondo continuano a prepararsi in vista degli US Open, e in questa settimana si comincia a fare sul serio: quasi tutti i big maschili del circuito saranno impegnati a Cincinnati, che ospiterà sul proprio cemento anche le ragazze.

L'ATP 1000 americano segnerà il ritorno alle gare di Roger Federer, ma non quello di Rafa Nadal che dopo il successo a Toronto ha preferito riposarsi in vista degli immenenti US Open, in cui partirà da campione in carica. Nello stato dell'Ohio saranno però impegnati Dimitrov, Djokovic e altri big, mentre è già uscito Marco Cecchinato, unico rappresentante azzurro che è stato eliminato da Mannarino (2-1) nel primo turno. Nel torneo femminile, invece, tutti gli occhi erano puntati su Serena Williams e sul suo rientro alle gare dopo la storica eliminazione a San José, ma la statunitense è già uscita: sono in gara anche Halep (vincitrice di Toronto), Stephen e altre favorite, mentre è uscita Camila Giorgi, fuori nell'ultimo turno delle qualificazioni ma ripescata come lucky loser dopo l'infortunio di Venus Williams.

Consigli scommesse di giovedì

[Quote aggiornate al momento della pubblicazione]

Le migliori partite di giovedì

Djokovic v Dimitrov

Novak Djokovic ha iniziato la lunga strada verso la rinascita col successo a Wimbledon, e ora vuole ripetersi trionfando a Cincinnati e avvicinandosi nel migliore dei modi agli US Open: il serbo, rientrato recentemente nella top-10 dopo il suo periodo nero, ha eliminato sin qui Johnson e Mannarino, e vuole andare avanti nel torneo battendo anche un Dimitrov nettamente in crescita nella seconda parte di stagione.

Il bulgaro, che l'anno scorso ha vinto le ATP Finals, ci ha abituati ad autentici ritorni nella seconda parte dell'anno, e sembra intenzionato a ripetere la fantastica chiusura del 2017 che l'ha visto approdare e trionfare a Londra: ha usufruito di un bye nel primo turno ed eliminato Mischa Zverev nel secondo, garantendosi la qualificazione agli ottavi di finale. Ora sfiderà un Djokovic ritrovato, ed è ovviamente sfavorito contro il campione serbo, ma sta tornando in forma: lo dimostrano i quarti di finale raggiunti a Toronto.

Mayer v Federer

Leonardo Mayer è tornato in gara a Cincinnati dopo la cocente delusione di Amburgo, dove ha perso col georgiano Basilashvili senza riuscire a difendere il titolo di campione in carica del German Open: il cemento non è la sua superficie, dato che è un esperto della terra rossa, ma si sta destreggiando bene anche in questo terreno. Ha battuto il padrone di casa Mmoh e Pouille, ma ora si trova di fronte un ostacolo insormontabile ed è nettamente sfavorito contro Re Roger.

Roger Federer infatti ha messo un enorme circoletto rosso su Cincinnati: è il suo primo torneo dopo l'eliminazione nei quarti di finale di Wimbledon contro Kevin Anderson, il punto di raccordo per arrivare al 100% agli US Open e vincerli, chiudendo alla grande la stagione. Per essere al top qui, ha saltato Toronto e la scelta sta ripagando: la leggenda del tennis e numero 2 al mondo ha battuto agevolmente Gojowczyk, e ora vuole ripetersi contro l'argentino: il cemento esalta Re Roger quasi quanto l'erba, e lo svizzero è uno dei favoriti per la vittoria.

Anderson v Goffin

Il cemento è la superficie preferita di Kevin Anderson, che l'anno scorso perse nella finalissima degli US Open e quest'anno vuole disputare nuovamente un grande torneo: il sudafricano, finalista a Wimbledon con una strepitosa cavalcata e piegato solo da Djokovic, sta vivendo la fase migliore della sua carriera e vuole provare a trionfare a Cincinnati per poi lanciarsi al meglio verso il torneo statunitense. Ha battuto Chardy nella sua prima apparizione sulla superficie dura della città americana, e ora sfiderà Goffin in un match sicuramente interessante: è favorito, e chissà che non ci regali una delle sue impareggiabili maratone.

David Goffin invece è chiamato al riscatto. Il belga vive un momento di appannamento, che l'ha portato ad uscire subito sia a Wimbledon che a Toronto: solo a Washington si è espresso come sa, uscendo però ai quarti contro Tsitsipas, e ora affronta un esperto del cemento. Goffin, attualmente numero 11 al mondo dopo tanti mesi in top-10, vuole riscattarsi e sembra in buona forma: nel primo turno ha eliminato il già citato Tsitsipas giocando una grande gara, nel secondo ha battuto Paire e ora sfida Anderson. Sulla carta è sfavorito, ma si batterà come un leone.

Matteo Sfolcini
@BetStarsit in Tennis