Inghilterra-Belgio, l'ultima grande sfida della fase a gironi sarà una corsa verso la sconfitta?

La partita di chiusura del Gruppo G potrebbe diventare una lunga lotta per arrivare al 2°posto, che avrebbe un percorso sulla carta molto più semplice

Il tabellone degli ottavi di finale sta sempre di più prendendo forma. Dopo la clamorosa eliminazione della Germania, campione in carica e per la prima volta nella sua storia fuori al primo turno, si stanno delineando due possibili percorsi molto squlibrati fino alla finale di Mosca. Nella parte sinistra del tabellone ci sono nazionali del calibro di Uruguay, Portogallo, Francia, Argentina e Brasile mentre nella destra i maggiori pericoli arrivano da Spagna e Croazia. Un evidente disparità che potrebbe condizionare l'ultima grande sfida di stasera tra Inghilterra e Belgio. Nel Gruppo G infatti la situazione è stata molto chiara subito dopo il sorteggio: con la cenerentola Panama e la matricola Tunisia, la qualificazione era già in tasca delle due forze europee che poi hanno trasformato in pratica i pronostici della vigilia. La nazionale dei Tre Leoni ha superato all'esordio i tunisini in pieno recupero, ma il 2-1 nel finale non ha rispecchiato il reale andamento della partita, a lungo dominato dai ragazzi di Southgate che si sono ripetuti con la goleada per 6-1 ai danni del Panama, che ha portato Kane in testa alla classifica marcatori con 5 centri, di cui due su rigore. Stesso identico percorso per i Diavoli Rossi che nel debutto contro i centroamericani a carburato lentamente, trovando tutti e tre i gol nella ripresa, aperta dal meraviglioso tiro al volo di Mertens e chiusa dalla doppietta di Lukaku. Il centravanti dello United si è ripetuto con due reti anche nel 5-2 inflitto alla Tunisia, aggiornando il suo incredibile score a 23 centri in 20 partite da quando è arrivato sulla panchina Roberto Martinez, suo ex allenatore ai tempi dell'Everton.

Dopo le prime due giornate il risultato ha portato 6 punti a entrambe in classifica, 8 gol realizzati a testa e soltanto 2 subiti, per una differenza reti perfettamente alla pari. A decretare la prima classificata sarà quindi lo scontro diretto di stasera, che se finirebbe in pareggio interverrà il famoso fattore fair play a determinare la capolista. Al momento la formazione di Southgate ha incassato appena due cartellini gialli, uno in meno rispetto alla squadra di Martinez, ammonita tre volte nella prima partita e poi perfetta dal punto di vista disciplinare contro gli africani. Chi perde questo spareggio, o comunque esce sconfitto dal criterio dei cartellini adottato dalla Fifa, affronterà agli ottavi di finale la prima classificata del gruppo H (una tra Giappone, Senegal e Colombia). Negli eventuali quarti di finale poi si ritroverebbe di fronte la vincente di Svizzera-Svezia. Al contrario appare molto più tortuoso il cammino di chi vincerà la sfida di stasera, che agli ottavi di finale affronterà la seconda del Girone H ma ai quarti potrebbe già incontrare sulla sua strada l'ostacolo Brasile. Le due nazionali si sono incontrate soltanto due volte in un Mondiale. La prima volta fu un pareggio per 4-4 nel1954, la seconda avvenne ad Italia '90, con David Platt che segnò la rete della vittoria ai quarti di finale. Nei 21 scontri diretti considerando tutte le competizioni, l'Inghilterra ha però perso contro il Belgio appena una volta (per 3-2, nel lontanissimo maggio 1936). Le quote per questa partita sono andate col passare dei giorni verso la vittoria dell'Inghilterra, segnata comunque a un ottimo 2.60. Il colpaccio del Belgio invece arriva fino a 3.25 mentre un probabile pareggio è fissato a un interessante 2.90. Di fronte ci saranno due tra attacchi più forti del Mondiale, anche se Martinez ha intenzione di risparmiare molti titolari per far spazio alle seconde linee. In avanti infatti non ci sarà Lukaku, che non potrà partecipare alla sfida tra bomber con Harry Kane, confermato invece in coppia con Rashford da Southgate. Se entrambe le squadre andranno a segno la vostra giocata verrà raddoppiata (2.00) mentre se una squadra dovesse rimanere all'asciutto la quota si abbassa a 1.80. Più pagato ma rischioso l'Over 2.5 che vale 2.40 la posta in gioco mentre l'Under 2.5 scende fino a 1.57.