Danimarca-Francia: sfida che vale il primato del gruppo

Danimarca-Francia: preview della partita e previsioni

La Francia ha già staccato il pass per la partecipazione alla fase ad eliminazione diretta di Russia 2018 grazie alla vittoria per 1-0 contro il Perù

La Danimarca, seconda con 4 punti, deve riuscire a portare a casa almeno un pareggio per essere matematicamente sicura di passare il girone

Entrambe le squadre hanno subito fino ad ora un solo gol nelle due partite che hanno disputato

Danimarca-Francia: Consigli Scommesse

La partita in dettaglio

La squadra di Deschamps è già qualificata per la fase a gironi in virtù delle due vittorie raccolte nei primi due match. Nella gara d'esordio i transalpini hanno avuto ragione dell'Australia mettendo in scena una prestazione convincente solo a tratti. Da una parte c'è infatti l'enorme qualità tecnica di Pogba e compagni, che aveva già impressionato contro la neonata Nazionale di Mancini.

I francesi però a volte sembrano ammirarsi troppo e a perdere di incisività al momento di trasformare in gol l'enorme mole di gioco prodotto.

Nella seconda sfida, contro il Perù, è bastato un gol di Mbappe, il baby fenomeno del PSG, per chiudere i conti. Con questa rete l'attaccante è diventato il più giovane francese a marcare in una fase finale di un torneo internazionale per nazioni (Europei e Mondiali).

La Danimarca ha messo insieme fin qui 4 punti, frutto del successo nel match d'apertura contro il Perù (1-0 gol di Poulsen) e del pareggio contro i canguri australiani per 1-1.

Per avere la certezza di passare alle fase finale basta un punto, ma giocare per il pareggio contro la Francia è sempre un rischio

Chi segnerà per primo?

Occhi puntanti su Griezmann: già a segno nell'esordio contro l'Australia, potrebbe essere lui ad aprire le danze nella sfida contro i danesi

Anche Mbappè non è una scelta troppo azzardata e ormai il giovane talento si è sbloccato e ora vuole mettersi in mostra per diventare uno dei protagonisti dei transalpini, dopo aver già dimostrato il suo valore a livello di club nel Monaco e nel PSG.

Chi segnerà durante la partita?

Giroud è ancora a secco in questo Mondiale. L'attaccante del Chelsea ha però molta qualità e un'ottima struttura fisica, che gli permette di farsi valere anche nelle mischie.

I gol comunque possono anche arrivare dal centrocampo. Pogba è stato protagonista di un'ottima prestazione contro il Perù e anche in Italia sono ben note le qualità balistiche di questo ragazzo, che nella Juventus ha segnato molti gol spettacolari e con alto tasso di difficoltà

La partita però conta solo per il primato nel girone e se dovesse mettersi nel verso giusto per i Blue allora Deschamps potrebbe anche schierare qualche seconda linea per farle entrare nel clima partita qualora servissero più avanti nel torneo

Dove si vincerà o si perderà la partita

La Danimarca, come illustra il grafico attacca a folate i propri avversari. I nordeuropei, nel corso del 2017 e nelle qualificazioni, sono stati particolarmente attivi all'inizio a metà e nei finali di partita, sorprendendo gli avversari quando meno se lo aspettano.

La Francia nel primo tempo non subisce praticamente nulla, grazie anche alla mole di gioco e alle sue caratteristiche, che sono quelle di aggredire l'avversario con un'elevata qualità di palleggio.

Nei secondi tempi tendono invece a disunirsi e a lasciare spazi soprattutto in contropiede.

La Francia attacca praticamente per tutta la partita, con una netta prevalenza per i primi 45 minuti. Nel secondo tempo la carica dei transalpini resta viva ma cala di intensità.

I danesi difendono bene invece per tutti i 90 minuti non concedendo mai troppo agli avversari. Arroccarsi in difesa però potrebbe essere letale contro giocatori così dotati tecnicamente come sono i francesi

Consigli del Trader - Danimarca-Francia

Sia Francia che Danimarca hanno rischiato l'imbarcata nel primo match che hanno giocato ma pensiamo che i transalpini cercheranno di fare di tutto per concludere la fase a gironi con 9 punti: proponiamo quindi l'1-0 per Deschamps e compagni. Forse i Blues non sono in forma smagliante, ma con tutto il talento che hanno a disposizione è improbabile che non riescano a segnare contro i danesi