Croazia-Inghilterra: i Tre Leoni per tornare grandi, i balcanici per un sogno

Croazia-Inghilterra: presentazione della partita e previsioni

Nella giornata di ieri si è delineata anche la seconda semifinale dei Mondiali di Russia 2018: la Croazia sfiderà l'Inghilterra di Harry Kane. Calcio d'inizio fissato per le ore 20 di mercoledì 11 luglio, in quello che sarà un match davvero interessante.

La tensione è ormai alle stelle per i Mondiali di Russia 2018, che mercoledì ci faranno assistere alla seconda semifinale di un torneo a trazione europea. Per la quinta volta nella storia infatti tutte le semifinaliste provengono dal Vecchio Continente, e dopo aver assistito a Francia-Belgio vedremo sfidarsi nella seconda gara Croazia e Inghilterra: entrambe le nazionali hanno ottenuto un grande risultato, e vorranno andare avanti in un torneo che le ha viste imporsi come formazioni solide e dall'ottimo gioco. La Croazia ha compiuto un'autentica impresa, riscattando l'eliminazione prematura di Euro2016: Dalic è subentrato a Cacic solo al termine delle qualificazioni, dando un'impronta chiara alla squadra e fornendole maggior forza mentale e maggiore convinzione nei propri mezzi. La Croazia sfrutta il proprio centrocampo di fuoco per imporre i ritmi agli avversari, e ha una rosa di assoluto valore: contro la Danimarca è stata sottotono e ha rischiato qualcosa, contro la Russia ha giocato meglio, ma ha finito in apnea, rischiando di perdere per infortunio Mandzukic e Subasic e dovendo sostituire Vrsaljko per un problema fisico. I croati hanno però ottenuto due vittorie consecutive ai rigori, coronando un Mondiale che li aveva visti fare en-plein nel girone battendo l'Argentina con un rotondo 3-0: Modric e compagni potrebbero risentire del doppio supplementare in finale, ma proveranno a vendere cara la pelle.

L'Inghilterra proverà ad approfittare della minor forma fisica degli avversari, e contro la Svezia ha giocato praticamente sul velluto: Gareth Southgate, scelto quasi per caso dopo l'esonero prematuro di Allardyce e arrivato inizialmente come ct ad interim, ha rivoluzionato la squadra e l'ha trasformata in un'autentica corazzata nella quale ognuno ha un compito ben preciso. L'Inghilterra è con la Francia la squadra più giovane dei Mondiali, ma non ne sta risentendo: la sua spina dorsale, composta dalla retroguardia guidata da Stones, da Alli-Henderson e dal duo Lingard-Sterling a supporto del goleador Harry Kane (6 reti), è invidiabile e invidiata da ogni nazionale. Southgate ha a disposizione una rosa temibile, che dopo aver faticato contro la Colombia ha dominato contro la Svezia: il rotondo 2-0 inflitto agli scandinavi ha riportato in campo quella squadra che aveva distrutto Panama e Tunisia, salvo poi adagiarsi contro il Belgio per scivolare volontariamente nella parte facile del tabellone. L'Inghilterra sogna, e spera di conquistare il secondo titolo mondiale.

Croazia-Inghilterra: Consigli scommesse

La partita nel dettaglio

La Croazia ha già eguagliato il proprio miglior risultato nei Mondiali: le semifinali conquistate battendo ai rigori Danimarca e Russia grazie alle parate di Subasic, a un pizzico di fortuna e alla freddezza di Rakitic (ultimo rigorista) rappresentano infatti un record eguagliato per i ragazzi di Dalic, che hanno rinverdito i fasti della selezione guidata da Davor Suker, che centrò le semifinali e chiuse terza a Francia '98. I croati sognano la finalissima, e dalla loro hanno una mediana di assoluto valore: poche squadre possono schierare assieme Brozovic/Kovacic, Rakitic e Modric, che si è visto cucire addosso da Dalic il ruolo di costruttore della manovra dalla trequarti. E se a questi aggiungiamo l'arcigna coppia difensiva formata da Vida e Lovren e un attacco che vede un Rebic in ottima forma, Mandzukic e uno tra Perisic e Kramaric, ci troviamo di fronte a una nazionale che può giocarsela con chiunque: il talento dei croati è sotto gli occhi di tutti, ma potrebbe pesare la stanchezza. La Croazia è reduce da due gare chiuse dopo 120 minuti e i rigori, e vari elementi della rosa erano arrivati al limite nell'overtime contro la Russia: Dalic spera di poter avere tutti al 100%, altrimenti l'Inghilterra rischia di avere vita facile.

L'assetto dell'Inghilterra, invece, andrebbe fatto studiare agli aspiranti allenatori: Southgate ha rimesso mano a una nazionale che si era spesso arenata sulle proprie difficoltà e su un organico non all'altezza in alcuni ruoli (la difesa e/o il portiere), assemblando una squadra davvero difficile da battere. Il 3-5-2 della selezione dei Tre Leoni esalta ogni singolo giocatore: Walker e Maguire giocano ai lati di Stones in difesa e hanno libertà di offendere, Trippier e Young sono due frecce sulle ali, e in mezzo al campo Henderson copre le scorribande offensive di Lingard e Alli. L'attaccante esterno del Manchester United parte da mezzala e chiude da trequartista, diventando un'importante arma tattica e sopperendo alle carenze dell'unica delusione britannica: Raheem Sterling non sta incidendo da secondo attaccante e non segna da quasi tre anni con la Nazionale, ma lavora molto per la squadra e viene ritenuto imprescindibile. Al pari di Harry Kane, che è molto più che un finalizzatore: l'attaccante del Tottenham e capitano è il vero fulcro della manovra, che viene indirizzata dai suoi movimenti. L'Inghilterra proverà a fare la partita, non lesinando quel pizzico d'attenzione difensiva in più che serve in questi match: ci divertiremo, perchè entrambe le squadre proveranno a prendere il controllo della sfida e del centrocampo.

Che partita ci aspettiamo? L'Inghilterra proverà a prendere il controllo della sfida e schiacciare i croati, contando sulla miglior condizione fisica di chi non è reduce da due supplementari: nonostante la sfida della Croazia, vediamo un successo inglese nei 90 minuti, proprio per la minor forma fisica dei croati.

Chi segnerà per primo?

Il suo nome è il più atteso, e secondo noi sarà lui a sbloccare la sfida: Harry Kane ha una media realizzativa individiabile, con sei reti realizzate in quattro match, e vorrà aumentare il proprio bottino per assicurarsi il titolo di capocannoniere del Mondiale.

Per la Croazia, invece, proponiamo una segnatura di Luka Modric: il centrocampista del Real Madrid sta giocando un Mondiale fantastico, a tratti da Pallone d'Oro, e potrebbe coronarlo con una rete in semifinale.

Chi segnerà durante la partita?

Oltre ai giocatori già citati, ci sono moltissimi elementi pericolosi. Nell'Inghilterra Stones può far male sulle palle inattive, mentre Dele Alli e Lingard sono armi importanti per sbloccare ulteriormente il risultato e Sterling è chiamato a rispondere alle critiche. Per quel che riguarda la Croazia, invece, ci si possono aspettare delle reti da Mandzukic e Kramaric, ma anche da Rakitic e Brozovic: i due centrocampisti hanno un gran tiro dalla distanza e possono sbloccare la sfida. Ci si attende qualcosa anche da Perisic: sin qui ha disputato un brutto Mondiale, e il suo posto da titolare è a rischio.

Dove si vincerà o perderà la partita?

L'Inghilterra ha mostrato una buona solidità difensiva durante questi Mondiali: nonostante giochi con un assetto molto offensivo, la selezione dei Tre Leoni ha subito meno reti del previsto, e Pickford si sta imponendo all'attenzione generale con le sue parate.

Gli inglesi proveranno a fare la partita in avvio e giocare in ripartenza per sfruttare la debolezza difensiva di una Croazia che costruisce molto, ma concede anche svariate occasioni agli avversari: Subasic è stato chiamato in causa varie volte, rispondendo sempre presente. Nella fase offensiva, invece, la Croazia è decisamente temibile: ha talenti in ogni ruolo e può far male con grande facilità. Se osserviamo le tempistiche delle occasioni da gol create durante il torneo, notiamo come la Croazia sia letale nel finale dei primi tempi: ha spesso sbloccato le gare in quella fase, nonostante abbia un ottimo avvio di match e sappia costruire occasioni da rete in tutto l'arco del match. I croati soffrono difensivamente nel finale di gara, e hanno spesso rischiato di riaprire le sfide in quei minuti: l'Inghilterra proverà ad approfittarne, sfruttando una condizione fisica ottima e una produzione offensiva costante nell'arco di tutta la partita. I britannici segnano spesso nei primi minuti e proveranno a indirizzare la sfida: li vediamo in vantaggio, ma dovranno fare attenzione ai brutti finali di gara. Spesso l'Inghilterra cede dal 60' in poi, esaltando le doti difensive di Stones e i riflessi di Pickford: avere un simile calo contro la Croazia potrebbe essere fatale.

Consigli del Trader - Kane a segno ed Inghilterra vincente

La Croazia è sicuramente l'avversaria più ostica che sia capitata nel torneo all'Inghilterra, ma Modric e compagni hanno vinto soltanto grazie ai rigori le ultime due partite, contro Russia e Danimarca e potrebbero pagare dazio contro le giovani stelle britanniche. Il capitano dei Tre Leoni, Harry kane ha disputato una stupenda Coppa del Mondo e ora è davvero pronto a prendere per mano la sua squadre e guidarla ad una memorabile vittoria a Mosca. Consigliamo quindi l'accoppiata Kane a segno e vittoria per l'Inghilterra, proposta a 3.50

Matteo Sfolcini
@BetStarsit in Campionati Mondiali