Brasile-Svizzera: i verdeoro vogliono subito incantare contro la truppa elvetica

Brasile-Svizzera: presentazione della partita e previsioni

Domenica sera alla Rostov Arena, sarà tempo di esordio per il Brasile che cercherà di riscattare il Mineirazo iniziando il suo cammino contro l'insidiosa Svizzera di Petkovic

La Selecao, dopo aver dominato il girone di qualificazione sudamericano, è senza dubbio la favorita assoluta del Gruppo E, nonchè una delle grandi candidate al successo finale.

La Svizzera invece si presenta in Russia dopo il successo ai playoff e lotterà con la Serbia per il secondo posto, provando a invertire i deludenti risultati delle ultime avventure ai Mondiali

Brasile-Svizzera: Consigli scommesse

La partita nel dettaglio

Il Brasile ha una lunga tradizione nei Mondiali di calcio, dove detiene il record totale di cinque successi (1958, 1962, 1970, 1994 e 2002), ed è quasi sempre accreditata come una delle possibili vincitrici del torneo. Anche quest'anno la squadra di Tite, arrivata prima per distacco nel girone unico di qualificazione sudamericano (con miglior attacco e difesa), è una delle principali candidate ad alzare la coppa. Nell'ultimo Mondiale, organizzato proprio nel suo paese, i verdeoro sono stati eliminati in semifinale dalla Germania con un umiliante 7-1, ma ad oggi la squadra sembra pronta ad arrivare fino a Mosca. Nella marcia di avvicinamento alla Russia, la Selecao ha confermato le ottimi impressioni di questo biennio vincendo 5 delle ultime 6 amichevoli e subendo soltanto una rete, ragione per cui puntiamo con forza sul successo brasiliano.

Dall'altra parte la Svizzera è stata protagonista di un combattuto duello con il Portogallo per il primato nel morbido Gruppo B della fase di qualificazione ai Mondiali. Nonostante entrambe le nazionali abbiano chiuso con 27 punti (9 vittorie ed 1 sconfitta), a spuntarla sono stati i lusitani grazie a una migliore differenza reti negli scontri diretti. La squadra di Vladimir Petkovic è così dovuta passare dallo spareggio contro l'Irlanda del Nord, deciso dal calcio di rigore del milanista Ricardo Rodriguez. Per provare a cancellare la beffa nel supplementare contro l'Argentina di 4 anni fa in Brasile, la Svizzera deve uscire indenne da un girone in cui si giocherà il passaggio agli ottavi con la Serbia. Nelle ultime 4 amichevoli gli elvetici hanno fermato sull'1-1 la Spagna e vinto mantenendo la porta inviolata contro Grecia (1-0), Panama (6-0) e Giappone (2-0).

Chi segnerà per primo?

Davanti il Brasile ha l'imbarazzo della scelta ma molto dipenderà dallo stato di froma della sua stella. Neymar infatti ha recuperato dal suo infortunio appena in tempo per questo esordio, dove con la fascia al braccio cercherà di guidare la sua nazionale con la sue giocate a tutto campo. Secondo il grafico il fenomeno del Psg è la principale minaccia dell'attacco verdeoro, che può contare anche sul talento di Gabriel Jesus, attaccante classe '97 già esploso con i campioni in carica del Manchester City. La sua media realizzativa è molto simile a quella di Neymar e viaggia a quasi un gol ogni 90 minuti, anche se nelle qualificazioni è stato lui il miglior marcatore con 7 centri. Come primo marcatore quindi puntiamo sul bomber Gabriel Jesus ma attenzione alla sorpresa Paulinho, che nell'ultimo periodo è stato il più pericoloso in zona gol.

Nella Svizzera il giocatore con la maggiore possibilità di segnare è Dzemaili (10 reti in 65 presenze), segno di un'evidente difficoltà generale a livello realizzativo. Gli elvetici durante le qualificazioni in un girone materasso hanno timbrato 23 volte il tabellino, ma il miglior marcatore è stato Seferovic con soli 4 centri. L'ex centravanti della Fiorentina è infatti secondo nella graduatoria con una media di 0,50 reti a partita, nonostante l'unica rete segnata da un'anno e mezzo. Il maggior pericolo potrebbe arrivare dalle discese e calci piazzati di Ricardo Rodriguez, non inserito in classifica, ma con il tasso di conversione (33,3%) più alto della squadra, anche per la sua freddezza dal dischetto. Per questa partita però preferiamo non rischiare nessun marcatore degli svizzeri, perchè pensiamo che la porta di Alisson resti inviolata.

Chi segnerà durante la partita?

Il Brasile ha tantissime armi a dispozione per colpire la solida difesa Svizzera, che dal suo canto è una delle retroguardie più rocciose del Mondiale visto che nelle qualificazioni ma anche nelle amichevoli ha sempre subito poche reti. I verdeoro però oltre alla fantastica coppia Neymar-Gabriel Jesus, hanno molte altre alternative per andare a segno. Per esempio potrebbero risolvere la partita Coutinho o Willian, molto abili nel dribbling ma anche molto pericolosi con tiri improvvisi da fuori area. In panchina poi figurano profili come quelli di Firmino o Douglas Costa, pronti a entrare in campo per rompere gli schemi difensivi degli svizzeri e iscriversi al tabellino dei marcatori.

Dove si vincerà o perderà la partita?

Il Brasile potrebbe sbloccare il punteggio verso la fine del primo tempo o come più probabile soltanto nella ripresa visto la buona tenuta difensiva della Svizzera che secondo il nostro grafico concede veramente poche occasioni agli avversari.

Anche la retroguardia verdeoro però è molto attenta soprattutto nei primi 45'minuti per poi lasciare qualche spazio alle opportunità avversarie sul finale di partita. La corazzata verdeoro però sembra essere molto superiore a quella svizzera che proverà a fermare subito la favortia del girone, ma non sarà facile resistere all'attacco dei brasiliani, che a nostro avviso vinceranno questa sfida e inizieranno al meglio la loro avventura in Russia.