Belgio: scopriamo insieme chi si giocherà il 3°posto

I Diavoli Rossi questa volta si dovranno accontentare al massimo del gradino più basso del podio, il miglior risultato della sua storia ma ancora troppo poco per entrare nella leggenda

L'ennesima occasione sprecata di una nazionale dall'immenso talento, ma ancora troppo immatura per fare la differenza nella partite decisive. L'eccezionale partenza aveva subito esaltato l'animo di un paese che non ha ancora avuto la fortuna di raggiungere una finale mondiale. Il percorso perfetto nel girone, chiuso a punteggio pieno grazie ai 3 successi su Panama, Tunisia e Inghilterra, ha di fatto però mandato il Belgio nella parte più complicata del tabellone, dove erano rimaste quasi tutte le superpotenze di questo torneo. In realtà la favola dei Diavoli Rossi stava già svanendo in un ottavo di finale all'apparenza comodo contro il Giappone, avanti 2-0 e rimontato 3-2 soltanto all'ultimo minuto di recupero. Una vittoria sofferta che ha dato coraggio agli uomini di Martinez, autori della quinta meraviglia contro il più quotato Brasile. Un'impresa che ha proiettato gli uomini di Martinez a un passo dalla storia.

L'ultimo sforzo però non è andato a buon fine e la sconfitta in semifinale contro la Francia, ha ricacciato all'inferno i Diavoli Rossi. Dall'arrivo in panchina di Martinez sono arrivati 24 risultati utili consecutivi (19 successi e 5 pareggi) che hanno rimarcato l'incredibile imbattibilità di una squadra crollata nel momento chiave della sua avventura. Adesso non resta che lasciare da parte la disperazione, provando a concentrarsi sulla finalina per centrare almeno la medaglia di bronzo. Dopo il successo nello spareggio per il 1°posto del girone, che poteva forse cambiare l'epilogo di questo Mondiale, si rinnova nella partita più triste il duello contro l'Inghilterra. Una sfida che metterà ancora in mostra l'attacco più profilico della competizione, capace di mettere a segno 14 reti grazie all'apporto del bomber Lukaku e del leader Hazard. I due giocatori simbolo di questa nazionale hanno provato a guidare i loro compagni fino a Mosca, non riuscendo però a chiudere ancora una volta quel cerchio imperfetto che ha segnato l'ultimo decennio di questa nazionale.

Matteo Sfolcini
@BetStarsit in Campionati Mondiali