Borussia Dortmund-Napoli: azzurri chiamati al riscatto

Borussia Dortmund-Napoli: presentazione della partita e previsioni

Dopo la brutta sconfitta nell'amichevole contro il Liverpool, il Napoli riparte dalla sfida prestigiosa contro il Borussia Dortmund: gli azzurri riusciranno a riscattarsi? Appuntamento fissato alle 19.30 al KybunPark di San Gallo.

Il Borussia Dortmund ha disputato una buona International Champions Cup, e ora vuole confermarsi in quello che dovrebbe essere l'ultimo test prima del debutto nelle gare ufficiali con la Coppa di Germania: i gialloneri proveranno a battere il Napoli, confermando le ottime cose mostrate contro Liverpool (battuto 3-1) e Manchester City (1-0) nella ICC, e portando a casa la vittoria in un match dal sapore d'Europa. Una vittoria sarebbe un toccasana per i ragazzi di Lucien Favre.

Il Napoli, invece, ha bisogno di riscattarsi dopo la brutta sconfitta maturata nell'ultima uscita del pre-campionato. I ragazzi di Ancelotti, che avevano ben figurato nelle prime amichevoli, sono stati travolti da un Liverpool più in forma e più collaudato, che ha vinto con un roboante 5-0 mettendo in mostra tutti i problemi difensivi e di gestione della squadra partenopea. Un successo contro il Dortmund rasserenerebbe l'ambiente, un'altra sconfitta andrebbe a mettere pressione su Ancelotti a 11 giorni dal via del campionato.

Borussia Dortmund-Napoli: Consigli Scommesse

[Quote aggiornate al momento della pubblicazione]

La partita nel dettaglio

Il Dortmund ha iniziato a giugno il nuovo corso targato-Lucien Favre, che ha portato qualche volto nuovo in rosa: si sono uniti al BVB il portiere Hitz (Augsburg), il difensore Diallo (Mainz), i centrocampisti Delaney (Werder) e Witsel (Tianjin Quanjian, 20mln), il terzino Achraf in prestito biennale dal Real e l'esterno offensivo Wolf (Eintracht), e hanno salutato i vari Castro, Schurrle, Yarmolenko, Sokratis e Batshuayi, rientrato al Chelsea. Favre si è così trovato senza centravanti, e dopo aver provato Isak nel pre-campionato, ha rispolverato in quel ruolo Marco Reus, diventato quest'anno il capitano del Dortmund dopo il ritiro di Weidenfeller: sarà lui a guidare il BVB da riferimento offensivo del 4-2-3-1, con Wolf, Kagawa e Pulisic a supporto. Il Dortmund è collaudato e ha giocatori tecnici, che possono fare male agli azzurri.

Il Napoli invece non ha avuto la svolta tanto attesa con Ancelotti, che di fatto allenerà una rosa molto simile a quella precedente: De Laurentiis ha investito 100mln, ma li ha spesi in modo inatteso. 30mln per Karnezis e Meret dall'Udinese, 12 per Malcuit, 30 per Fabian Ruiz (grande acquisto dell'estate) e 25mln circa per Verdi, ai quali dovrebbe aggiungersi l'investimento su Ochoa per avere tre portieri in grado di vestire la maglia da titolare. E così, mentre aspetta Mertens e gli ultimi nazionali, Ancelotti lavora su un 4-3-3 molto simile a quello sarriano, ma con un possesso palla più veloce e meno asfissiante: non sarà facile sradicare gran parte dei concetti del tecnico toscano dalla testa dei giocatori, e si è visto contro il Liverpool quanto il Napoli stia faticando ad ''ancelottizzarsi''. La sfida contro il BVB dovrebbe rappresentare la gara del riscatto: ci si attende un 4-3-3 con Karnezis in porta, Hysaj-Koulibaly-Albiol-Rui in difesa, Allan-Hamsik-Fabian Ruiz in mezzo e Callejon-Insigne a supporto di Milik.

Dove si vincerà e perderà la partita

Le squadre non si risparmieranno, e vediamo il Dortmund leggermente favorito in virtù di una condizione fisica che dovrebbe essere migliore. Il BVB proverà a giocare in ripartenza, sfruttando ogni spazio che verrà lasciato da un Napoli tutt'altro che impermeabile dal punto di vista difensivo, che ha subito gol praticamente in ogni amichevole: la velocità di Pulisic e Reus sarà l'arma migliore per i tedeschi.

Il Napoli, invece, farà quello che tutti si aspettano: controllare i ritmi del gioco e della partita, attaccando l'avversaria e andando a scoprirsi nella fase difensiva. I ragazzi di Ancelotti, anche con Hamsik regista, privilegiano il possesso palla e il controllo della sfida, e non conoscono altro modo di giocare: gli azzurri dovranno però stare attenti, visto che troppo entusiasmo in attacco potrebbe portare a una nuova sconfitta per mano dei veloci attaccanti avversari.

Marco Corradi
@BetStarsit in Calcio