Benfica-Paok: insidia greca per le Aquile

Benfica-Paok: presentazione della partita e previsioni

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Martedì 21 agosto

Ora del calcio d'inizio? 21.00

Dove si gioca? Estadio da Luz

Su quale canale si può guardare? Sky Sport

Chi è l'arbitro? Milorad Mazic

Andata del playoff di Champions League all'Estadio da Luz tra Benfica e Paok Salonicco. Si gioca alle ore 21.

Dopo aver superato il Fenerbahce, il Benfica si trova di fronte un'altra formazione dell'Est nell'ultimo turno di qualificazione alla fase a gironi di Champions League. Per i lusitani sarà importante mantenere una buona solidità difensiva e cercare di non subire reti nel proprio fortino per poi andare più tranquillo tra una settimana in terra ellenica. La formazione di Rui Vitoria non è cambiata molto rispetto alla passata stagione, almeno nella formazione titolare. A parte il portiere greco Vlachodimos e il bomber cileno Castillo (indisponibile però per questa partita), l'ossatura base è quella della scorsa stagione.

In pochi si sarebbero aspettati di vedere il Paok giocarsi l'accesso alla massima competizione europea all'ultimo respiro. Invece i bianconeri, contro le previsioni, hanno superato prima il Basilea e poi lo Spartak Mosca arrivando con pieno merito al playoff con vista Champions. Questa volta ci vorrà un mezzo miracolo perchè di fronte c'è una delle squadre più blasonate in ambito europeo tra quelle rimaste in corsa, ma l'entusiasmo e la voglia di non smettere di sognare è l'arma in più con cui i greci affrontano questa trasferta portoghese nel suggestivo da Luz.

Benfica-Paok: Consigli scommesse

Ecco i nostri consigli per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

[Quote aggiornate al momento della pubblicazione]

La partita nel dettaglio

E' Pizzi l'uomo su cui fa maggiore affidamento Vitoria nel preparare questa delicata sfida che vale una fetta di stagione. La mezzapunta argentina è il giocatore di maggiore talento dell'undici portoghese e non a caso avevano messo gli occhi su di lui alcuni club europei, in particolare spagnoli. Il vero colpo del Benfica è stato riuscire a trattenerlo e ora ci si aspettano grandi cose dal numero 21, che agirà alle spalle di Ferreyra nel 4-2-3-1 che dovrebbe comprendere anche Vlachodimos tra i pali, Grimaldo, Dias, Jardel e al Meida in difesa, Fejsa e Fernandes a centrocampo, Cervi e Salvio esterni d'attacco. Oltre a Castillo, non dovrebbe essere della partita nemmeno Jonas, ai box per problemi alla schiena.

Schema speculare quello del Paok, che dovrebbe schierarsi con la seguente formazione: Paschalakis; Vierinha, Crespo, Varela, Léo Matos; Maurício, Cañas; El Kaddouri, Pelkas, Limnios; Prijovic. Gli ellenici si presentano alla vera prova del nove di queste qualificazioni da imbattuti, con 3 vittorie e un pareggio nelle 4 partite europee precedentemente disputate. Morale alto e forma ottimale, tutti i giocatori della rosa sono infatti a disposizione del tecnico rumeno Razvan Lucescu.

Dove si vincerà e perderà la partita

Il Benfica cercherà di prendere subito in mano il pallino della partita e a tratti di addormentarla. Le formazioni portoghese non sono certo note per avere dei ritmi forsennati, ma piuttosto per un possesso palla prolungato e sfiancante. La posizione di Pizzi tra le linee potrebbe creare più di un problema alla retroguardia del Paok e la pericolosità sugli esterni con Cervi e Salvio è utile per aprire il gioco qualora non si riuscissero a trovare sbocchi centrali.

Il Paok d'altro canto deve cercare di limitare i danni e per questo dovrà giocare in maniera molto accorta e di contenimento. Al tempo stesso però gli spazi offerti nelle ripartenze possono rivelarsi terreno fertile per provare a fare male. Un gol in trasferta può fare la differenza e i greci non saranno completamente rinunciatari, crediamo. Come abbiamo indicato nei pronostici, ci aspettiamo una partita a scacchi e non molto spettacolare. La posta in palio d'altronde è molto alta.

Marco Corradi
@BetStarsit in Calcio