Barcellona-Inter: i nerazzurri trovano un Barça senza Messi

Barcellona-Inter: presentazione della partita e previsioni

Dopo le vittorie con Tottenham e Psv, l'Inter fa visita al Barcellona nella terza giornata di Champions League. Fischio d'inizio sabato mercoledì 24 ottobre alle ore 21.

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Mercoledì 24 ottobre

Ora del calcio d'inizio? 21.00

Dove si gioca? Camp Nou

Su quale canale si può guardare? Sky Sport Football HD

Andare a Barcellona e trovare i blaugrana senza Messi non è una cosa che capita tutti i giorni. E' un momento abbastanza fortunato per l'Inter, che è reduce dal derby vinto all'ultimo respiro con il Milan grazie al colpo di testa vincente di Mauro Icardi e che ora cerca punti al Camp Nou per avvicinarsi ulteriormente agli ottavi di Champions, dopo le prime due preziosissime vittorie in rimonta con Tottenham e Psv che hanno incanalato i nerazzurri sulla strada giusta. L'Inter non è l'unica italiana a scendere in campo mercoledì, ci sarà infatti anche il Napoli, impegnato in un'altra supersfida con il Paris Saint Germain.

Il Barcellona, che comanda assieme ai nerazzurri il Gruppo B con 6 punti, ha ripreso a vincere in campionato battendo 4-2 il Siviglia nel big match della nona giornata della Liga e si è ripreso la testa della classifica, ma ha perso la Pulce che in una caduta si è fratturato il gomito e non sarà quindi a disposizione di Valverde con l'Inter e nel Superclasico di domenica prossima con il Real Madrid, ma potrebbe a questo punto saltare anche il retour match di San Siro del 6 novembre.

Barcellona-Inter: Consigli scommesse

Ecco i nostri consigli per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

[Quote aggiornate al momento della pubblicazione]

La partita nel dettaglio

Mettiamo subito in chiaro che anche senza Messi il Barcellona non diventerà improvvisamente una squadra malleabile, perchè i campioni non mancano ai blaugrana per poter risolvere la gara. A partire dall'ex Philippe Coutinho, un po' a corrente alternata in realtà in questo inizio di stagione ma che potrebbe sentire maggiormente la responsabilità senza il fuoriclasse argentino. Poi c'è sempre Luis Suarez, anche lui in calo nelle medie realizzative rispetto agli ani precedenti, ma comunque sempre temibile. Il posto di Messi verrà preso da Ousmane Dembelé, che finora non è riuscito a dimostrare appieno il suo talento e che cercherà di sfruttare al meglio questa occasione. Alle sue accelerazioni bisognerà fare molta attenzione. Per il resto la squadra è fatta, con Rakitic, Busquets e Arthur (che dovrebbe ancora una volta essere preferito a Vidal) a centrocampo, mentre in difesa viste le assenze di Umtiti e Vermaelen i centrali saranno ancora Piqué e Lenglet, con Semedo e Jordi Alba terzini.

Anche l'Inter con tutta probabilità dovrà rinunciare a una pedina fondamentale per gli schemi e per il credo calcistico di Spalletti. Stiamo parlando naturalmente di Radja Nainggolan, uscito dopo 20 minuti nel derby per un trauma distorsivo alla caviglia rimediato dopo un duro contrasto con Biglia. Il posto del Ninja dovrebbe essere occupato da Borja Valero, che l'ha sostituito più che degnamente con i rossoneri. Difficile vedere dal primo minuto Lautaro Martinez, che darebbe più peso offensivo ma meno equilibrio secondo le idee spallettiane. Anche Brozovic e Perisic hanno finito il derby con qualche acciacco ma non preoccupano. Probabile quindi, per il resto, la riconferma in blocco dell'undici vittorioso nella stracittadina milanese. A partire dalla coppia difensiva Skriniar-De Vrij, finora impeccabile o quasi. Questa per i due centrali granitici sarà la prova del nove.

Barcellona e Inter non si affrontano dalla stagione 2009/2019, quella del Triplete dell'Inter che perse le uniche due partite proprio al Camp Nou contro i catalani, per 2-0 nella fase a gironi e per 1-0 nel ritorno della semifinale, vittoria che comunque non bastò ai blaugrana per ribaltare il 3-1 dell'andata a favore dei nerazzurri, che poi andarono in finale e vinsero la coppa battendo il Bayern in finale per 2-0 grazie alla doppietta di Diego Milito.

Dove si vincerà e perderà la partita

Questa partita mette in palio già una grossa fetta di qualificazione agli ottavi di finale. Chi vince si trova almeno con un piede al prossimo turno. L'assenza di Messi, non lo scopriamo certo noi, è pesantissima e potrebbe anche spostare gli equilibri di una partita che vede il Barcellona comunque favorito. In Europa i campioni di Spagna in carica è difficile che sbagliano, soprattutto quando si tratta di fase a gironi in cui sono sempre abituati a chiudere la pratica con largo anticipo.

Si tratta di un test importante per capire quale può essere la dimensione europea di questa Inter che, in un modo o nell'altro, è riuscita a portare a casa 7 partite di fila. L'adrenalina della vittoria in extremis con il Milan c'è ancora nelle gambe dei nerazzurri e un eventuale risultato positivo al Camp Nou farebbe salire ulteriormente morale e autostima della formazione di Spalletti, che dovrà essere bravo a preparare una delle partite più difficili che possano capitare in Champions League. Con o senza Messi.

Fabio Casati
@BetStarsit in Calcio