Atletico Madrid-Inter: nerazzurri nella caliente capitale spagnola

Atletico Madrid-Inter: presentazione della partita e previsioni

Al Wanda Metropolitano ultima partita di International Champions Cup per Atletico Madrid e Inter. Fischio d'inizio sabato 11 agosto alle ore 21.

L'Atletico Madrid fa le prove generali in vista del derby di Supercoppa Europea in programma con il Real Madrid nel giorno di Ferragosto a Tallinn. Dopo il Cagliari, sconfitto di misura alla Sardegna Arena grazie a una rete di Moreno, i Colchoneros affrontano un'altra squadra italiana, per un'amichevole certamente più blasonata contro una possibile avversaria nella prossima Champions League. Per l'occasione, Simeone proverà la migliore formazione.

Questa partita per l'Inter potrebbe giocare un ruolo perfino marginale nella trasferta di Madrid dove si cercherà di mettere a segno il grande colpo di mercato che risponde al nome di Luka Modric, un sogno di mezza estate che alla fine potrebbe diventare realtà. Tornando coi piedi per terra, i nerazzurri cercheranno di confermare il precampionato tutto sommato positivo con una sola sconfitta all'attivo con il Sion, poi 2 vittorie (l'ultima con il Lione) e 3 pareggi.

Atletico Madrid-Inter: Consigli scommesse

Ecco i nostri consigli per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

[Quote aggiornate al momento della pubblicazione]

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Sabato 11 agosto

Ora del calcio d'inizio? 21:05

Dove si gioca? Wanda Metropolitano

Su quale canale si può guardare? Sky Sport International Cup

La partita nel dettaglio

Griezmann e Godin hanno giurato amore e fedeltà al progetto dell'Atletico Madrid, che vuole giocarsi più che mai le proprie carte quest'anno in Champions League visto che la finale è in programma proprio in quiesto stadio. La società madrilena ha fatto importanti sforzi sul mercato rinforzando e parecchio la squadra. Il fiore all'occhiello della campagna acquisti è l'esterno francese Thomas Lemar, acquistato dal Monaco per 65 milioni. L'ultimo arrivo in ordine di tempo è quello del milanista Kalinic, che va a prendere il posto in attacco del Nino Torres, andato a svernare in Giappone. In mezzo anche gli arrivi di Rodri a centrocampo e dei terzini Arias e Castro, il primo preso per sostituire Vrsaljko, andato proprio all'Inter. Alcuni dei nuovi arrivi dovrebbero comporre l'undici di partenza mentre per Griezmann, da poco rientrato dalle vacanze dopo il Mondiale vinto con la Francia, è probabile uno spezzone di partita per mettere benzina nelle gambe in vista del grande appuntamento di mercoledì. In dubbio anche l'altro punteros Diego Costa, che ha già saltato la trasferta in Sardegna.

L'Inter dovrà fare a meno ancora Nainggolan, out dal 18 luglio e che ha saltato quasi tutto il pre campionato. Del Ninja ormai si vedranno tracce con l'inizio del campionato, o almeno è quello che si spera alla Pinetina. La cosa comunque per adesso non sembra preoccupare più di tanto Spalletti perchè al suo posto sta giocando Lautaro Martinez e lo sta facendo con ottimo profitto. L'attaccante argentino è già andato a segno 3 volte, l'ultima nell'amichevole di Lecce con il Lione siglando il gol partita, dimostrando di essersi già inserito alla perfezione negli schemi spallettiani. Asamoah centrocampista è l'altra variazione tattica del tecnico di Certaldo e anche il ghanese è ormai diventato una garanzia. Miranda è pronto a prendersi il suo posto al centro della difesa e a sfidare i suoi ex compagni. Si dovrebbe vedere anche Brozovic, rientrato in anticipo rispetto agli altri croati Vrsaljko e Perisic che invece non prenderanno parte alla disputa.

Atletico e Inter non si affrontano da 8 anni, cioè dalla Supercoppa Europea del 2010 andata in scena sempre in agosto ma a Montecarlo. Vinsero gli spagnoli 2-0.

Dove si vincerà e perderà la partita

L'Atletico Madrid è una delle formazioni più rognose in assoluto da affrontare, specialmente se a casa propria. Anche se stiamo parlando di un'amichevole, i Colchoneros sono sempre pronti a dare il massimo davanti al pubblico di casa. Vista la possibile emergenza in attacco, la differenza potrebbe farla il talento di Saul, giocatore sempre poco reclamizzato ma in grado di fare la differenza con una giocata se si accende.

Per l'Inter sarà fondamentale innanzitutto non farsi suggestionare dall'ambiente sempre caldo del Wanda Metropolitano. Spalletti cercherà di mettere in difficoltà la grande organizzazione difensiva dell'Atletico Madrid sfruttando le ripartenze che verranno concesse. Molto dipenderà poi dalla coppia argentina Icardi-Martinez, la cui intesa per la verità sembra già a buon punto.

Marco Corradi
@BetStarsit in Calcio