Atalanta-Hapoel Haifa: passerella casalinga per la Dea

Atalanta-Hapoel Haifa: presentazione della partita e previsioni

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Giovedì 16 agosto

Ora del calcio d'inizio? 20.00

Dove si gioca? Stadio Atleti Azzurri d'Italia, Bergamo

Su quale canale si può guardare? Sky Sport Football

Chi è l'arbitro? Frank Schneider

L'Atalanta può giocare con relativa tranquillità nel match di ritorno contro gli israeliani dell'Hapoel Haifa: il 4-1 in trasferta trasforma il ritorno del 3° turno preliminare di Europa League in una passeggiata per i nerazzurri. Fischio d'inizio alle ore 20 di giovedì.

L'Atalanta vivrà una serata relativamente tranquilla nel giovedì di Europa League: contrariamente a quanto era accaduto nel turno precedente, i nerazzurri hanno chiuso il doppio confronto già nella gara d'andata, vincendo 4-1 in terra israeliana e chiudendo di fatto ogni chance di passaggio del turno per l'Hapoel Haifa. Le reti di Hateboer, Zapata, Pasalic e Barrow blindano la qualificazione della Dea, che potrà fare turnover e concentrarsi anche sul debutto in campionato, oltre che sul playoff decisivo per la qualificazione ai gironi.

L'Hapoel Haifa, che aveva eliminato gli islandesi dell'FH Hafnarfjordur nel turno precedente, vivrà invece una serata decisamente particolare: gli israeliani sono chiamati a provarci, ma sanno che dovranno segnare quattro reti senza subirne. Dopo la prima rete atalantina, potrebbe prevalere lo scoramento, e così il match potrebbe presto perdere di significato.

Atalanta-Hapoel Haifa: Consigli scommesse

[Quote aggiornate al momento della pubblicazione]

La partita nel dettaglio

Gianpiero Gasperini ha sorpreso tutti lamentandosi del calciomercato estivo dell'Atalanta in settimana, ma il suo dovrebbe restare uno sfogo estemporaneo: la Dea, che in queste ore sta acquistando Dragovic e riempiendo così il buco lasciato da Caldara, si è infatti rinforzata in ogni reparto, aggiungendo giocatori di qualità come Pasalic e Duvan Zapata a un impianto collaudato. Entrambi hanno segnato all'andata, ma solo il colombiano dovrebbe partire dall'inizio giovedì: ci si attende un 3-4-1-2 con Gollini (portiere di coppa) in porta, difesa con Toloi-Masiello-Palomino, centrocampo con Hateboer-Gosens esterni e Freuler-De Roon mezzali, Pessina dietro al Papu Gomez e a Duvan. Il sacrificato inizialmente sarà Barrow, che giocherà in campionato: ci aspettiamo qualche sorpresa comunque, Gasp potrebbe schierare qualche giovane talento e dare minuti alle riserve.

L'Hapoel Haifa invece giocherà coi titolarissimi: la squadra di Klinger non ha grandi alternative, ed è chiamata a un'autentica impresa impossibile. Gli israeliani confermeranno il 4-3-3 con cui hanno perso in casa, guidato in difesa da Tamas e in attacco dal nazionale Buzaglo: sarà lui a dover ispirare il greco Papazoglou, punta statica che sarà facile preda di Masiello e Toloi.

Dove si vincerà e perderà la partita

L'Atalanta non premerà sull'acceleratore in questa sfida, dato che ha il match in pugno: i nerazzurri possono amministrare un ampio vantaggio, e gestiranno i ritmi del match. Ci attendiamo una Dea che giocherà di rimessa, facendo male agli avversari appena possibile per chiudere definitivamente il discorso-qualificazione ed evitarsi patemi d'animo.

L'Hapoel Haifa invece potrebbe partire all'attacco come aveva fatto all'andata: gli israeliani avranno una chance solo se saranno in vantaggio con due gol di scarto a fine primo tempo. Altrimenti, soprattutto se dovessero subire gol, tutto diventerebbe drammaticamente complicato per una squadra che ha compromesso tutto con gli errori difensivi della gara d'andata.

Marco Corradi
@BetStarsit in Calcio