Atalanta-Copenhagen: orobici per completare la missione

Atalanta-Copenhagen: presentazione della partita e previsioni

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Giovedì 23 agosto

Ora del calcio d'inizio? 20.00

Dove si gioca? Mapei Stadium

Su quale canale si può guardare? Sky Sport Uno HD

Chi è l'arbitro? Pavel Kralovec

L'Atalanta ospita i danesi del Copenhagen nell'andata dell'ultimo turno preliminare di Europa League. Calcio d'inizio giovedì 22 agosto alle ore 20.

L'Atalanta arriva con il vento in poppa a questa doppia sfida decisiva per le sorti europee. Il poker rifilato al Frosinone e un Papu Gomez formato Super inducono all'ottimismo, vedendo anche la facilità con cui i bergamaschi hanno superato i primi due turni preliminari. Nelle 5 partite ufficiali finora disputate, i nerazzurri hanno segnato la bellezza di 20 gol viaggiando a medie realizzative stratosferiche.

Ma, come amminisce Gasperini, al Copenhagen bisognerà fare molta attenzione perchè, a detta del tecnico "è una squadra da Champions League". Affermazione forse un tantino esagerata, però in effetti la formazione danese paga un campionato al di sotto delle aspettative, chiuso al quarto posto e uscendo così dal grande giro europeo a differenza degli anni precedenti, dove era sempre partita per qualificarsi alla massima competizione europea. Il Copenhagen ha già superato tre turni preliminari, eliminando nell'ordine KuPS, Stjarnan e Cska Sofia.

Atalanta-Copenhagen: Consigli scommesse

Ecco i nostri consigli per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

[Quote aggiornate al momento della pubblicazione]

La partita nel dettaglio

Anche se è difficile cambiare quando vinci 4-0, un po' di turnover si dovrebbe vedere nelle fila atalantine. Adesso si gioca ogni tre giorni e le forze vanno gestite. Così dovrebbe trovare posto Palomino, più che Mancini, al centro della difesa assieme agli inamovibili Toloi e Masiello. Ballottaggio a destra tra Hateboer e Castagne, con l'olandese già a segno 2 volte in 10 giorni e che dunque parte favorito. Confermatissimo Pasalic, il cui impatto è stato più che positivo. In attacco, accanto allo straordinario Papu Gomez, Zapata dovrebbe riprendersi una maglia da titolare a discapito di Barrow, pronto alla staffetta a partita in corso. Panchina per l'ex della partita Cornelius.

Il Copenhagen scenderà in campo con un classico 4-4-2. Il capitano greco Zeca, fulcro del gioco della squadra danese, è in dubbio per un problema muscolare. Se non dovesse farcela, il suo posto in mezzo al campo dovrebbe essere preso da Gregus che farà coppia con Falk Jensen. Per il resto la formazione proposta da Solbakken dovrebbe ricalcare quella che ha pareggiato fuori casa con l'Aarhus nell'ultimo turno di campionato, con Andersen tra i pali, linea difensiva con Ankersen, uno tra Papagiannopoulos e Vavro (difensore con il vizio del gol), Bjelland e Boilesen, Thomsen e Fischer esterni di centrocampo, N'Doye e Kodro terminali offensivi.

Dove si vincerà e perderà la partita

Gran parte delle pericolosità dell'Atalanta passa dai piedi del Papu Gomez, in evidente stato di grazia. Sarebbe però riduttivo identificare gli orobici con l'asso argentino. L'impianto di gioco costruito da Gasperini fa sì che si possa arrivare alla porta avversaria con tante soluzioni. Zapata si sta pian piano inserendo nei meccanismi ormai collaudati e gli serve solo il gol per conquistarsi la massima fiducia. Un Pasalic in palla può essere l'asso nella manica da calare in qualsiasi momento, così come il colpo di testa sulle palle inattive. In questo i difensori sanno essere letali.

Le insidie principali per l'Atalanta vengono dalla fascia sinistra, dove agisce l'ex Ajax Fischer, mentre bisognerà fare attenzione anche alla coppia d'attacco composta dal senegalese Dame N'Doye, capace di affossare il Cska Sofia con una doppietta, e dal bosniaco Kenan Kodro, figlio dell'ex attaccante del Barcellona Meho, già andato a segno 5 volte nei 3 turni preliminari precedenti.

Marco Corradi
@BetStarsit in Calcio