Ajax-Sturm Graz: i terribili ragazzi olandesi contro la rivelazione austriaca

Alla Amsterdam Arena è in programma l'andata del secondo turno preliminare di Champions League con i giovani padroni di casa che devono sfruttare il fattore casa

La situazione delle squadre

Entrambe le squadre hanno chiuso al 2°posto i rispettivi campionati nazionali e per arrivare alla fase a gruppi della Champions League dovranno per forza superare i diversi turni preliminari. Ajax e Sturm Graz faranno il loro ingresso nel tabellone proprio in questo turno, dopo aver saltato di diritto gli ottavi di finale. I Lancieri, società famosa per il suo florido vivaio, sono la squadra più titolata del Paese, avendo in bacheca 33 campionati (record) ma anche titoli europei come 4 Champions League e 1 Coppa Uefa. I successi internazionali però risalgono all'epoca d'oro degli anni '70 (tre coppe consecutive) e alla seconda epopea di 30 anni fa guidata dal maestro Louis van Gaal. Nelle ultime stagioni il club della capitale ha assistito alla lunga ricostruzione, ritornando nel 2010 nella massima competizione europea dopo quasi un decennio di esilio. Da tre anni però l'Ajax, proprio da quando non vince l'Eredisive, non riesce a superare l'ostacolo dei playoff di Champions League venendo sempre eliminata. L'ultima cavalcata in Europa League invece si è fermata due stagioni in finale contro il Man.United di Mourinho.

Quest'anno i ragazzi di Ten Hag, ex tecnico dell'Utrecht, proveranno a spezzare questa maledizione provando a ritornare nel tabellone principale del massimo torneo europeo anche se le prime amichevoli della stagione non sono state il massimo. In 7 partite è arrivata soltanto una vittoria e ben 4 sconfitte, contro squadre decisamente di minor livello. Dal mercato però sono arrivati dalla Premier League i rinforzi di Blind e Tadic, ma è anche partito il gioello Justin Kluivert, passato alla Roma e la momento l'infermeria è abbastanza affollata. Il primo avversario sulla strada dei Lancieri sarà lo Sturm Graz, seconda forza del campionato austriaco. I bianconeri però hanno una buona tradizione con la Champions League, avendo partecipato soltanto a tre edizioni (1998, 1999, 2000) ma raggiungendo sempre la fase a gruppi in tutte le occasioni. E' uno dei club più storici del paese e nel suo palmares può vantare 3 titoli e 5 coppe nazionali, anche se negli ultimi anni la scena è stata rubata dal Salisburgo, vincitore degli ultimi cinque campionati. La maggior parte della rosa è formata da giocatori cresciuti in patria anche se non mancano alcune individualità straniere. La squadra, guidata dal tedesco Vogel, ha vinto sette delle otto amichevoli prestagionali e si presenta alla Amsterdam Arena dopo il successo nel primo turno della coppa nazionale anche se pensare subito al colpaccio esterno ci sembra molto difficile.

Consigli scommesse

Matteo Sfolcini
@BetStarsit in Calcio