Virtus Bologna-Olimpia Milano: l'Armani si rituffa in campionato dopo la prima gioia in Europa

Virtus Bologna-Olimpia Milano: presentazione della partita e previsioni

I ragazzi di Pianigiani dopo la vittoria esterna contro il Buducnost sono chiamati a ripetersi nello storico confronto contro la Virtus, sempre sconfitta negli ultimi 10 precedenti

La situazione delle squadre

Non c'è tempo da perdere per l'Olimpia che, tornata dall'esordio vincente in Eurolega, deve difendere titolo e primato nazionale sul campo della Virtus Bologna, anche lei protagonista di un positivo inizio stagione. Anche i bianconeri infatti arrivano da due successi su Trieste nella prima di campionato e contro i lituani del Neptunas nella Champions League, dopo un tempo supplementare. La rivoluzione estiva ha portato diversi cambiamanti a livello dirigenziale ma anche dei giocatori con l'esonero di Ramagli sostituito da coach Sacripanti e le cessioni di giocatori importanti come Alessandro Gentile, Stefano Gentile e Ndoja. Queste perdite però sono state cancellate grazie alla conferma del capitano Aradori e ad acquisti di spessore come Tony Taylor e Kevin Punter, quest'ultimo miglior marcatore per distacco nelle prime due partite. Il playmaker americano è arrivato dall'Aek Atene, reduce dal titolo in Coppa di Grecia ma soprattutto dal trionfo in Champions League, che sogna subito di ripetere con gli emiliani.

La formazione di Pianigiani invece ha altri obiettivi nel mirino come quello di raggiungere i playoff in Eurolega e confermarsi campione d'Italia, dopo il terzo successo di fila in Supercoppa. La stagione sarà lunga e faticosa ma quest'anno il roster sembra più competitivo e tecnico per affrontare al meglio entrambe le competizioni. A proposito di impegni ravvicinati, l'Armani non dovrebbe scegliere il quintetto titolare in questa trasferta visto che la prossima settimana sarà protagonista dell'ostico doppio impegno contro Real Madrid e Olympiacos. L'obbligo però rimane sbancare la Land Rover Arena, missione sempre riuscita negli ultimi anni ma comunque non semplice da affrontare. La grande rivalità infatti, nonostante la recente flessione di Bologna, è ancora molto sentita tra quelle che sono le due squadre più titolate del paese (15 scudetti della Virtus, che non vince dal magico 2000-01, e 28 dell'Olimpia). Le due partite dell'anno scorso non sono restate nell'albo dei ricordi, terminate con punteggi molto bassi e con l'evidente supremazia di Milano che domenica potrebbe riscrivere lo stesso copione ma sempre stando attento all'orgoglio dei padroni di casa.

Consigli scommesse

Matteo Sfolcini
@BetStarsit in Basket