Olimpia Milano-Cska Mosca: Armani pronta per la mission impossible

Il quintetto di Pianigiani, che ha vinto 4 delle prime 5 partite, ospita al Forum d'Assago nella sesta giornata di Eurolega la corazzata russa, unica squadra ancora a punteggio pieno assieme al Real Madrid.

L'istantanea di Mike James di settimana scorsa contro l'Anadolu Efes, con quel tiro da tre al limite dell'impossibile che ha firmato il sorpasso definitivo proprio al fotofinish, fotografa esattamente il momento di esaltazione che sta vivendo l'Olimpia Milano. Una squadra parecchio rinforzata rispetto all'anno scorso e decisa a disputare un'Eurolega finalmente da protagonista dopo le semplici comparse delle ultime stagioni, con rendimento ben lontano dalla zona playoff. Quest'anno nulla sembra precluso al quintetto di Pianigiani, pronto a giocarsela con tutte anche in Europa. La riprova si è avuta anche nell'unica sconfitta patita in Eurolega, sempre al Forum d'Assago, contro i campioni d'Europa in carica del Real Madrid, ai quali le scarpette rosse hanno tenuto testa dall'inizio alla fine conducendo anche la partita per gran parte prima di arrendersi nelle battute conclusive. Anche contro Torino in campionato, a 48 ore dall'impresa con l'Efes, Milano ha viaggiato sulle ali dell'entusiasmo risolvendo una partita equilibrata nell'ultimo quarto, dominato (36-14) anche grazie alle infinite risorse a disposizione dell'ex tecnico di Siena, che può contare su un roster altamente competitivo e che spera di recuperare in extremis anche il serbo Nemanja Nedovic, assente da un paio di settimane per un problema muscolare ma segnalato in recupero.

Il Cska Mosca è un rullo compressore, capace finora di vincere tutte le partite giocate sia nel campionato russo che in Eurolega. Non sempre ha surclassato l'avversario, infatti tre dei cinque successi europei sono arrivati con scarto minimo (3 o 4 punti), ma il quintetto allenato dal greco Itoudis dà sempre la sensazione di poter portare a casa la partita da un momento all'altro visto l'enorme talento presente in organico. Il francese Nando De Colo, naturalmente, ma anche lo spagnolo Sergio Rodriguez e l'americano Cory Higgins sono gli elementi a cui l'Olimpia dovrà fare maggiormente attenzione. I milanesi non battono il Cska dal 2010 e gli ultimi precedenti non sono particolarmente confortanti: nelle ultime 3 stagioni sono arrivate 6 sconfitte e solo una con uno scarto sotto i 10 punti. Ma adesso la storia potrebbe essere diversa.

Consigli commesse

Fabio Casati
@BetStarsit in Basket